Influenza stagionale, parte la sorveglianza Europea

Influenza stagionale, parte la sorveglianza Europea

Influenza stagionale: al via la sorveglianza europea

Il 2 ottobre 2017 è partita la sorveglianza dell’influenza in Europa (40sima settimana del 2017) e andrà avanti fino al 20 maggio 2018 (20sima settimana del 2018). La sorveglianza è coordinata dal Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (Ecdc) in collaborazione con l’Oms-Europa e prevede la pubblicazione dei dati con un aggiornamento settimanale nel bollettino periodico “Flu News Europe”. Anche in Italia, a partire dal 20 novembre prossimo, sarà on line un rapporto epidemiologico nazionale “Flu News” che (come per la scorsa stagione) integrerà i risultati di differenti sistemi di sorveglianza dell’influenza: casi gravi (basato sul monitoraggio dell’andamento delle forme gravi e complicate di influenza stagionale); Sismg (sistema di sorveglianza della mortalità giornaliera basato sui dati di mortalità dalle anagrafi comunali incluse nel “Piano operativo nazionale per la prevenzione degli effetti del caldo sulla salute”, Ccm-ministero della Salute); InfluWeb (basato sulla sorveglianza partecipata di cittadini); InfluNet, il sistema di sorveglianza sentinella delle sindromi influenzali basato sulle segnalazioni dei Medici di medicina generale e dei Pediatri di libera scelta. Per approfondire consulta il sito di “Flu News Europe” e il comunicato stampa sul sito dell’Ecdc.

Fonte ufficiale : Istituto superiore della sanità http://www.epicentro.iss.it/problemi/influenza/aggiornamenti.asp

Stagione influenzale 2015-2016 – Protocollo operativo InfluNet

Stagione influenzale 2015-2016 – Protocollo operativo InfluNet

Lunedì 12 ottobre 2015 parte la raccolta delle segnalazioni dei casi di sindrome simil influenzale –ILI- (42a settimana del 2015), che terminerà la 16a settimana del 2016 (domenica 24 aprile 2016), salvo ulteriori comunicazioni legate alla situazione epidemiologica nazionale.

Il protocollo InfluNet per la stagione 2015-2016 non prevede nessuna novità rispetto alla precedente stagione influenzale. Dalla stagione influenzale 2014-2015 è stata modificata la definizione clinica di “sindrome influenzale” per renderla omogenea a quella adottata in Europa dall’ECDC (Decisione della Commissione Europea del 28/IV/2008).

Il sistema di monitoraggio settimanale si basa su una rete di medici sentinella costituita da medici di Medicina Generale (MMG) e di Pediatri di Libera scelta (PLS), reclutati dalle Regioni, che segnalano i casi di sindrome simil influenzale (ILI) osservati tra i loro assistiti. I medici sentinella ed altri medici operanti nel territorio e negli ospedali collaborano inoltre alla raccolta di campioni biologici per l’identificazione di virus circolanti.

La raccolta e l’elaborazione delle segnalazioni di malattia sono effettuate dai Centri di Riferimento Nazionali: Istituto Superiore di Sanità (ISS) e Centro Interuniversitario di Ricerca sull’Influenza e le altre Infezioni Trasmissibili (CIRI-IT).

Le indagini virologiche sui campioni biologici raccolti vengono eseguite dai Laboratori facenti parte della Rete INFLUNET e dal Centro Nazionale per l’Influenza (NIC) dell’ISS.

L’ISS e il NIC provvedono all’elaborazione dei dati epidemiologici e virologici a livello nazionale e producono un rapporto settimanale che viene pubblicato sul sito Internet del Ministero della Salute.

La stretta collaborazione tra tutte le componenti citate, a partire dai medici sentinella, si è dimostrata essenziale nel passato per il monitoraggio stagionale delle ILI.

Fonte : http://www.salute.gov.it/